Libro Balducci Linee guida schede

  • By aniad
  • 5 aprile, 2014
  • Commenti disabilitati su Libro Balducci Linee guida schede

LIBRO BALDUCCI
LINEE GUIDA SCHEDE

LINEE GUIDA SUL REINTEGRO DELL’ACQUA

UNA DISIDRATAZIONE LIEVE AUMENTA LA FATICA
UNA PERDITA DI ACQUA > DEL 3% DEL PESO CORPOREO PUO’ PRODURRE CONVULSIONI E COMA
UNA DISIDRATAZIONE NEI DIABETICI PRODUCE PSEUDO-IPERGLICEMIA E PUO’ FAVORIRE FENOMENI TROMBO-EMBOLICI
CONSIDERARE SEMPRE LE CONDIZIONI CLIMATICHE
IL REINTEGRO DELL’ACQUA DEVE ESSERE GENEROSO E
PREVENTIVO RISPETTO AL SENSO DELLA SETE:
2 ORE PRIMA BERE 300ml ACQUA
OGNI 30’ DI ATTIVITA’ BERE 250ml
DOPO LA GARA: BERE SPESSO A PICCOLI SORSI FINO AL
RECUPERO DEL PESO PRE-GARA

LINEE GUIDA D.E.S.A.-A.N.I.A.D. PER DIABETICI CHE FANNO ATTIVITA’ SPORTIVA

1. Tutte le persone che fanno uso di farmaci per il loro diabete dovrebbero sempre avere a portata di mano:
· Cibi contenenti carboidrati ad azione veloce quando fanno esercizio fisico
· Un documento di riconoscimento
· Numeri telefonici utili in caso di bisogno.
2. Monitorare la glicemia sia prima sia dopo aver fatto esercizi da’ una visione di quanto gli stessi influenzino i livelli di glucosio nel sangue. Questa e’ la chiave per praticare in sicurezza e capire quanto gli esercizi abbiano effetto sul controllo del diabete.
3. In caso di esercizi di lunga durata o intensità dovrebbe essere assunto un extra di carboidrati per ripristinare il glicogeno speso.
4. Se non viene ridotta la dose di insulina e’ necessario fare uno spuntino prima degli esercizi oppure bere un drink contenente 10-15 gr di carboidrati ogni 30 minuti di attività fisica.
5. Se si e’ soggetti ad episodi di ipoglicemia e’ opportuno consultare il proprio medico per ristabilire la dose di insulina pre-esercizio fisico
6. Esercizi vigorosi dovrebbero essere evitati se l’ambiente e’ troppo caldo, umido, inquinato o freddo. Spesso la sensazione di avere troppo caldo o troppo freddo può essere confusa con segni e sintomi di ipoglicemia.
7. Per ridurre il rischio di danni i diabetici dovrebbero avere il giusto equipaggiamento e scarpe sportive adatte.
8. Tutti gli allenamenti dovrebbero includere sessioni di riscaldamento e di defaticamento. Gli esercizi di stretching sono raccomandati per migliorare l’elasticità e prevenire danni.
9. Fare attenzione a certi farmaci che possono mascherare i sintomi dell’ ipoglicemia.
10. Assicurarsi un’adeguata idratazione e’ importante. Per lunghi allenamenti (più di 40 minuti) si deve avere la possibilità di poter bere ancor prima di avvertire lo stimolo della sete.
11. Bisogna fermarsi se ci si sente svenire, si avverte dolore oppure si rimane a corto di fiato.

PRECAUZIONI DI SICUREZZA
(NON FARLO E BASTA. FALLO CON INTELLIGENZA)

1. Ottenere il certificato medico per fare esercizio fisico soprattutto se:
· si ha il diabete da molti anni
· si ha qualsiasi complicanza del diabete
· si e’ stati inattivi per lungo tempo
· oltre che di diabete si e’ anche affetti da malattie cardiovascolari
2. Controllarsi i piedi ogni giorno:
· Osservare la presenza sui piedi di tagli, calli, vesciche ed altre ferite
· Trattare il problema immediatamente; cercare un podologo se necessario
· Indossare calzini sottili ed appropriate scarpe da sport
3. Essere preparati al trattamento di un’eventuale ipoglicemia:
· Sospendere immediatamente l’attività
· Trattare l’ipoglicemia preferibilmente con bevande fresche (es. succhi di frutta)
· Aspettare almeno 15 minuti in modo che il cibo possa essere assorbito
· Non riprendere l’esercizio fisico fino a che la glicemia non raggiunge almeno il valore di 100 mg/dl
4. Scegliere il proprio sito di iniezione:
· Non c’e’ una regola fissa se si inizia l’esercizio 1 ora dopo l’iniezione
· Se si inizia subito dopo l’iniezione allora preferire l’addome
5. Mai fare esercizio se:
· C’e’ positività del test dei chetoni nelle urine (chetonuria)
· Il diabete e’ scarsamente controllato
· Si sente freddo, si ha l’influenza, infezioni o altre malattie
6. Mantenere un’adeguata idratazione:
· Evitare di praticare esercizi in ambienti caldi e umidi
· Bere acqua generosamente
· Non bere alcolici subito dopo gli esercizi
7. Comunicare il proprio diabete:
· Fare esercizi con un partner
· Avere con sé il proprio tesserino sanitario
· Informare gli allenatori, gli istruttori ed i compagni di allenamento del proprio diabete ed insegnare loro a riconoscere e trattare l’ipoglicemia.

percorso

 

Categorie: Linee Guida

I commenti sono chiusi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: