Marcello’s Half Marathon

  • By aniad
  • 9 febbraio, 2017
  • Commenti disabilitati su Marcello’s Half Marathon

16649352_10154948974774085_3818830643042445887_n

NAPOLI CITY HALF MARATHON – 05.02.2017

Mi piacerebbe battezzarla Marcello’s Half Marathon perché ho fatto un capolavoro! E’ la mia gara, nella mia città, la prima e per il momento l’unica gara cui sono ho sempre partecipato da quando è iniziata la mia avventura podistica; non potevo sbagliarla… L’ho preparata con abnegazione assoluta fin da dopo Natale grazie all’aiuto degli amici Lucia Avolio eGiorgio Teodonno che mi hanno supportato continuamente negli allenamenti. Nell’ ultimo mese ho richiesto l’aiuto concreto dell’affettuosissimo Gianmario Masucci che grazie ad un piano di allenamenti serrato ed a continui incoraggiamenti mi ha convinto di poterci credere veramente. Le ultime due settimane hanno marcato la differenza: ho condotto allenamenti mirati a coprire ogni singolo metro del tracciato di gara, così che nulla potesse essere un’incognita. Alla vigilia della gara non ho ceduto alle consuete tentazioni enoalimentari che mi caratterizzano ed ho rifiutato preventivamente un invito da amici per vedere il Napoli come un recluso solo in casa mia. Il giorno della gara avverto un po’ di tensione, ma nulla di trascendentale. Mi sono posto il target di migliorare il mio PB marciando poco sotto i 4.30/km per scendere sotto 1.34.17, ma reconditamente sono consapevole di potere far anche qualcosina in meglio. Si parte e come al solito mi faccio trasportare dall’adrenalina. Tengo un passo un po’ troppo veloce, taglio i 10 km a 43.01, ma tengo bene anche la salita del Duomo e del Museo Nazionale. Da Via Roma al Lungomare sono provato ma resto in scia di podisti più esperti di me che mi rassicurano. Poi l’intravedere separatamente sul circuito di gara mia mamma e mia zia Lucia Campobasso mi riaccende la miccia dell’entusiasmo e mi consente di superare brillantemente in salita anche la Galleria di Posillipo e l’intero tratto di Fuorigrotta fino alla Mostra. Sono stremato ma manca solo 1 km ed il mio Garmin segna un tempo ancora ben inferiore all’ora e mezza. Mi rilasso un poco addentrandomi sofferente nei giardini della Mostra per i primi 500 metri finchè il giro della Fontana dell’Esedra non mi restituisce la giusta verve per proiettarmi al traguardo. Ci arrivo sprintando, con le braccia al cielo quando il crono segna 1.32.03! Il mio presidente Antonio D’apuzzo mi acclama ma resto attonito per una decina di secondi, mi giro a guardare indietro il traguardo ancora incredulo e poi rientro nel tunnel degli spogliatoi stordito d’emozioni. Solo dopo aver ritirato la borsa acquisisco piena consapevolezza, quando trovo il cellulare che mi notifica il Real Time di 01.31.53 e più precisamente quando estraggo dalla borsa quella bottiglia di spumante che in modo previdente mi ero portato al seguito. E’ ora di stappare e di brindare con chi, in modo figurato o reale, ha partecipato della mia vittoria. Grazie davvero grazie a voi tutti. Go Go Go Collana Marathon … Napoli MI METTE LE ALI!

MARCELLO CAMPOBASSO AL SUO ARRIVO

16473635_10154948975234085_4578721691099359206_n 16641004_10154948974919085_4141126104562978380_n

I commenti sono chiusi

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: